Per tutto il mese di dicembre si è registrato il boom di visite per una particolare opera d’arte sita a Napoli. Ad attirare migliaia di turisti e visitatori è stato il celebre “Cristo Velato“, posizionato all’interno del Museo Cappella Sansevero.

Commissionato da Raimondo di Sangro, settimo principe di Sansevero, il Cristo è opera di Giuseppe Sanmartino ed è diventato celebre in tutto il mondo per l’incredibile cura dei particolari tanto da rendere verosimile il velo che ricopre il corpo disteso di Gesù. Addirittura per molto tempo si è ritenuto erroneamente che l’opera fosse frutto di un processo alchemico di marmorizzazione compiuto dal principe di Sansevero, ma poi è stato accertato che il Cristo in verità è interamente in marmo ed è stato ricavato da un unico blocco di pietra. Ad oggi la scultura è, quindi, ammiratissima non solo dai napoletani ma dai turisti di tutto il mondo tanto che nell’ultimo mese, passeggiando nei pressi di via Francesco De Sanctis, si è registrata sempre una fila di visitatori lunga anche trecento metri.