Giuseppe Borsalino, torinese, classe 1834 dall’animo irrequieto, si trasferisce sin da giovane in Francia, paese all’avanguardia per la produzione dei cappelli e per la moda, dove inizia a lavorare presso il cappellificio Berteil in Rue du Temple, diventando un provetto artigiano cappellaio.

Nel 1857 insieme al fratello ad Alessandria dà inizio alla leggenda: è la nascita della Borsalino, ovvero la storia di una famiglia che con l’omonima azienda è destinata ad imprimere il proprio stile e la propria passione per il cappello nelle generazioni future.

Nel 1900 con la morte di Giuseppe Borsalino, suo figlio Teresio gli succede alla guida dell’azienda, e così via le generazioni a venire, fino ai primi anni novanta, momento in cui la Borsalino viene acquistata dalla famiglia Gallo, industriali astigiani che danno nuovo impulso all’export dell’azienda.

Sempre in un’ottica d’espansione, nel 1997 viene acquistato lo storico cappellificio Sabino D’Oria di Lecce, specializzato nella lavorazione di cappelli in tessuto e pelle. Nasce così la Borsalino Sud.

Nel 1998 l’incalzante richiesta del mercato americano e caraibico spinge l’azienda alla costituzione della Borsalino America Inc. Nel luglio 2007 nasce la Borsalino Japan,  per soddisfare al meglio le esigenze del mercato asiatico.

Dal 2012 il dott. Marco Moccia è il CEO di Borsalino. La nuova era del brand parte da quello che da sempre è il core business dell’azienda, il cappello, con un ritorno a collezioni incentrate su eleganza, pulizia del design ed iconicità del prodotto, ponendo particolare enfasi alla collezione donna.

Nel 2014 è stato siglato con Bollman Hat Company un accordo di licenza per la distribuzione per gli Stati Uniti.

Oggi  Borsalino, oltre ad essere presente nelle boutique più eleganti e nei migliori department stores mondiali (Berdgorf Goodman, Barneys, Neiman Marcus, Saks Fith Avenue, Harrods, Galeries Lafayette, Printemps, Bon Marché, Isetan, harvey Nichols Baku e Istanbul, Corso Como Shanghai) vanta 9 punti vendita monomarca in Italia, 1 a Parigi e 1 a Cannes.