“Finalmente in ferie, se me le rovinano li divoro”.

Ed è stato proprio questo post scritto su facebook dalla fidanzata di Michele Di Nardo, 34 anni, latitante noto alle autorità, ad incastrare il boss e ad interrompere bruscamente le vacanze della coppia.

Era già tutto pronto nella villetta presa in affitto a Palinuro per trascorrere le tanto attese ferie dei due quando per colpa di facebook, le forze dell’ordine sono riuscite a braccare il ricercato mentre  sorseggiava un cocktail nella piazzetta del paese.

L’uomo aveva in tasca 2mila euro per pagarsi ogni sfizio durante il soggiorno, quando tutto è andato in fumo per l’imprudenza della sua amata, una bella bruna di 26 anni, che ha postato sul suo profilo un’immagine che li ritraeva insieme. La donna è stata denunciata per favoreggiamento (foto by InfoPhoto).

La polizia era già sulle loro tracce e da tempo monitorava tutti i loro movimenti, gli sms che si scambiavano, le telefonate e soprattutto facebook. Foto, frasi d’amore, riferimenti a luoghi e circostanze.

Di Nardo non ha opposto resistenza, né ha cercato di fuggire. Per adesso le uniche vacanze che gli prospettano saranno dietro le sbarre.