Oggi Massimo Bossetti fuori dal carcere per recarsi nella chiesa parrocchiale della Dorotina, un quartiere di Mozzo, a Bergamo, per prendere parte ai funerali di sua madre Ester Arzuffi che è deceduta l’altro ieri per una malattia incurabile. Aveva 71 anni ed è stata intervistata in tv poiché mamma dell’uomo ritenuto colpevole dell’omicidio della piccola Yara Gambirasio. Condannato in appello per la morte della 13enne, è giunto dal carcere di via Gleno a Bergamo a bordo di un furgone della Polizia Penitenziaria.

Bossetti è stato scortato dagli agenti che hanno evitato ogni contatto con fotografi e operatori video. Ai funerali della madre del muratore di Mapello hanno preso parte anche la moglie di Bossetti, Marita (più volte protagonista di interviste televisive), e la sorella gemella Laura Letizia. Secondo quanto riferito da alcune persone presenti ai funerali di Ester Arzuffi, Bossetti avrebbe brevemente “salutato la madre” e infine avrebbe detto “grazie mamma”.

Alla fine della cerimonia, il muratore di Mapello ha lasciato la chiesa parrocchiale della Dorotina, a Mozzo nel Bergamasco, e ha fatto ritorno nel carcere dove è recluso con l’accusa di aver ucciso la 13enne Yara Gambirasio. Lui si è sempre professato innocente.