Il presidente del Brasile Michel Temer ha lasciata la sua residenza ufficiale, il palazzo Alvorada, dopo solo 10 giorni dal suo trasferimento: un settimanale locale ha riportato che a provocare questa brusca decisione sarebbero le “cattive vibrazioni” addotte del leader del Paese. In poche parole, dei fantasmi albergherebbero nel palazzo.

Temer è stato seguito nel suo spostamento dalla moglie Marcela, ex Miss Brasile, e Michelzinho, il figlio di 7 anni: la famiglia è tornata alla residenza vicepresidenziale occupata in passato, il palazzo di Jaburu, in realtà distante pochi metri da quello di maggior lignaggio.

Il presidente ha riferito al magazine Veja di aver avvertito delle strane presenze nel momento in cui si trovava all’Alvorada: “Ho sentito qualcosa di strano lì. Non ero in grado di dormire bene, sin dalla prima notte. L’energia non era buona. Marcela ha sentito la stessa cosa. Il posto piaceva solo a Michelzinho, che correva da un angolo all’altro. Abbiamo anche iniziato a chiederci se potessero esserci dei fantasmi.”

La first lady aveva anche chiesto l’aiuto di un prete, affinché li liberasse dagli spiriti, ma non prima di aver ristrutturato a suo gusto il mobilio del palazzo. Tolti i tappeti rossi, i divani neri e quelli color tegola, poco graditi alla moglie del presidente, sono arrivati nuovi mobili per un valore di circa 7500 euro e un parete protettiva in plexigas sui balconi (per salvaguardare la sicurezza del figlio).

Una spesa inutile, in un Paese in forte recessione, dato che dopo poco più di una settimana la famiglia ha deciso di ritornare nella sua vecchia residenza. Michel Temer è diventato presidente del Brasile dopo l’impeachment di Dilma Rousseff.