Dagli Stati Uniti arriva un nuovo modo per cercare l’anima gemella, questa volta tra un cornetto, un caffè macchiato, una spremuta e una brioche: è il breakfast dating, variante dell’ormai arcinoto speed dating.

Tinder, Grindr, Ashley Madison e mille altri siti: ormai nell’era della perenne connessione in tempo reale trovare l’amore, o almeno una persona interessante con cui condividere qualche momento di felicità, appare sempre più semplice e a portata di click.

Variante classica dello speed dating, inventato dal rabbino Yaacov Deyo di Los Angeles sul finire dello scorso millennio, allo scopo di aiutare i membri della comunità ebraico a trovare un partner, il breakfast dating – come illustra chiaramente il nome – prevede una serie di appuntamenti mattutini durante i quali è possibile creare nuovi rapporti.

A dare forma all’idea, che comunque era nell’aria, parrebbe essere stata Julie Krafchick, creatrice della piattaforma virtuale di incontri 500 Brunches. La fondatrice spiega di aver voluto fornire uno spazio reale in cui donare una dimensione fisica ai tanti legami virtuali nati dalla frequentazione di siti di dating.

L’iniziativa sta arrivando anche in Europa e sono già sorti i corrispettivi francesi e britannici: nel Regno Unito, a Edimburgo, è nato il Sunday Brunch Club di Edimburgo, che ha scelto la domenica mattina come giorno degli appuntamenti (vietato esagerare il sabato sera, dunque), mentre in Francia si è puntato sui contatti lavorativi con Les Petits Déjeuners Networking, che propone la frequentazione di uno spazio lavorativo in condivisione nel quale confrontarsi su vari argomenti.

La collocazione oraria mattutina degli incontri sembra essere un elemento in più, nato probabilmente per distinguersi dalla concorrenza. Si tratta di un fattore che rispetto alle più classiche cene romantiche potrebbe garantire incontri più onesti: sembrerebbe infatti più difficile indossare metaforicamente una maschera durante le prime ore del giorno, e probabilmente le conversazioni sviluppatesi durante gli incontri saranno prive di filtri.

Certo, coloro che sono soliti svegliarsi di malumore la mattina potrebbero trovare qualche difficoltà a relazionarsi con un potenziale partner, ma non c’è nulla che un buon caffè non possa risolvere.