Mistero a Brescia, dove intorno alle 7 di questa mattina è stato ritrovato il corpo decapitato di una donna all’interno di un palazzo storico di Piazza Vittoria.

Il cadavere è stato rinvenuto nelle tromba delle scale interne al condominio: la testa, su cui sono stati riscontrati i segni di un forte colpo, si trovava vicino al corpo. Da quanto si è potuto apprendere dalle prime indagini si tratterebbe di una donna italiana di 56 anni.

Gli agenti che si stanno occupando del caso al momento non hanno escluso alcuna ipotesi, tra cui quella di un’aggressione o di un gesto volontario, e quindi di un suicidio.

La ferita alla testa potrebbe anche essere stata provocata dall’urto contro la ringhiera. Sul posto sono arrivati gli uomini della Squadra Mobile, il magistrato Carlo Nocerino che seguirà le indagini e il medico legale, che attraverso l’analisi della ferita che ha provocato la decapitazione provvederà a formulare alcune ipotesi preliminari sull’avvenuto.