Un pensionato di 79 anni accoltella la moglie 78enne e poi si getta dalla finestra. È accaduto a Brescia e, secondo la ricostruzione dei Carabinieri, l’uomo avrebbe tentato di uccidere la compagna di vita e poi si sarebbe immediatamente suicidato, gettandosi dal sesto piano di una palazzina.

La donna di 78 anni è ancora viva ma è ferita gravemente, con diversi tagli ai polsi, e attualmente è ricoverata presso l’ospedale Civile di Brescia in Rianimazione. L’aggressione è avvenuta poco prima dell’alba di lunedì a Brescia, in via Tartaglia, nell’appartamento in cui abitava la coppia.

Il pensionato, un ex dirigente d’azienda, potrebbe aver sorpreso la moglie nel sonno e poi l’avrebbe ferita – probabilmente con un coltello da cucina. Secondo la ricostruzione, il marito, credendo di aver ucciso la moglie, si sarebbe poi suicidato gettandosi dalla finestra del loro appartamento, che si trova al sesto piano di una palazzina in Via Tartaglia.

Dietro all’efferato comportamento dell’uomo non sembrerebbe ci fosse stata una lite, ma una malattia avrebbe sconvolto la tranquilla quotidianità della coppia di anziani.