Ancora un’altra aggressione fuori dalla discoteca. Stavolta la vittima è un 23enne di origine marocchine che è ricoverato in gravissime condizioni agli Spedali Civili di Brescia. Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, il giovane sarebbe stato colpito da un pugno fuori da un locale nella notte tra sabato e domenica. Doveva essere una serata tranquilla, di divertimento con gli amici, e invece si è trasformata in tragedia. I carabinieri, intervenuti immediatamente sul posto, hanno arresto uno degli aggressori, un uomo di origini albanesi, mentre altri tre soggetti sono stati denunciati.

Picchiato da un uomo di origini albanesi

Per il ragazzo arrestato è scattata l’accusa di lesioni gravissime: adesso, infatti, è rinchiuso nel carcere di Brescia. Secondo quanto riferito, a colpire con un pugno il 23enne di origine marocchine sarebbe stato proprio lui. Ignoto il motivo dell’aggressione e l’esatta dinamica dei fatti (pare, comunque, che la vittima sia caduta a terra e abbia sbattuto violentemente la testa).

Picchiato fuori dalla discoteca, ha sbattuto la testa

L’ennesima aggressione fuori da una discoteca dove si consumano risse per banali motivi. Litigi che, in alcuni casi, sfociano in pestaggi. Basti pensare al caso di Emanuele, picchiato senza pietà da un branco inferocito solo perché aveva difeso la sua fidanzata dalle avance di un giovane.