Un matrimonio in piena regola, solo che mancava una cosa: lo sposo. Ebbene sì, a Lissone, in provincia di Monza e Brianza, una donna di 40 anni ha deciso di sposarsi da single.

Laura Mesi, questo il nome della prima sposa single d’Italia, ha voluto organizzare una cerimonia con tutti i crismi del caso: abito bianco, bomboniere, lancio del bouquet e persino il tradizionale taglio della torta.

“Sono la prima sposa single d’Italia. Qualche mese fa l’ha fatto anche un uomo di Napoli, ma a me l’idea era già venuta due anni fa. Avevo detto a parenti e amici che se entro il quarantesimo compleanno non avessi trovato la mia anima gemella mi sarei sposata da sola – spiega Laura – Credo fermamente che ciascuno di noi debba innanzi tutto amare se stesso. Si può vivere una fiaba anche senza il principe azzurro. Se un domani troverò un uomo con cui progettare un futuro ne sarò felice, ma la mia felicità non dipenderà da lui”.

La donna ha speso circa 10 mila euro per fare tutto in perfetto stile, coperte in parte grazie ai regali dei 70 invitati. Laura non ha rinunciato proprio a nulla e, sempre senza compagno, si è concessa anche un “viaggio di nozze” a Marsa Alam. Ovviamente il matrimonio non ha alcun valore religioso o legale, e un amico si è improvvisato sindaco indossando una fascia tricolore e celebrando il primo matrimonio italiano single di una donna.