Deve avere una passione particolare per i dittatori Flavio Briatore, dato che li invoca spesso come soluzione a tutti i mali della vita quotidiana. Qualche giorno fa aveva dichiarato che alla Formula 1 servirebbe proprio un dittatore perché: “Qui è tutto da rifare, ci vuole qualcuno che sistemi le cose“. Praticamente lo stesso concetto che ha ribadito poi nella giornata di ieri, nel corso della trasmissione di La7 “L’aria che tira stasera“.

In studio si parla dello scandalo Mose e l’imprenditore spiega la sua visione politica, con soluzione annessa: “In Italia noi abbiamo una democrazia con un potere legislativo, uno giudiziario e uno esecutivo. Noi abbiamo i primi due, ma non c’è un potere esecutivo, nessuno prende decisioni. Il problema dell’Italia è che manca un esecutivo forte, una figura come quella di Obama, dotata di poteri pressoché illimitati a tempo determinato, che prende decisioni. Serve una dittatura a termine come in America“.

Con una dichiarazione del genere, Briatore non poteva sperare di passarla liscia sui social. E infatti… Su Twitter impazza l’hashtag #Briatore e gli utenti lo prendono di mira per ciò che ha detto.