Che fine ha fatto Simone Scheuer Souzaquando, una 36enne di origini brasiliane che si trova a bordo di una nave da crociera? Si tratta di una marittima che era partita da Venezia – con destinazione Brindisi – il 19 giugno scorso, giorno in cui si sono perse le sue tracce. Mentre la Procura di Brindisi ha aperto un fascicolo ipotizzando l’omicidio volontario, i poliziotti della Polmare, coordinati dal pm, stanno acquisendo tutti i video delle telecamere di videosorveglianza della nave da crociera per far luce sui fatti. Tra l’altro sono già state ascoltate tutte le persone vicine alla donna che lavorava sulla nave come addetta alle pulizie. 

La nave era diretta a Brindisi

L’unica cosa certa è che la donna si trovava a bordo di quella nave e che la sua scomparsa è stata segnalata nella notte tra il 18 e il 19 giugno quando la Msc si trovava nei pressi di Pescara per poi spostarsi verso Brindi dove sarebbe giunta in ritardo. Non è chiaro cosa possa essere successo: i militari, nelle scorse ore, hanno compiuto ricerche nell’Adriatico ma, al momento, l’esito è negativo.

Gli investigatori, infine, hanno sequestrato tutto ciò che si trovava all’interno della cabina della donna per provare a fornire una prima ricostruzione dei fatti.