Tragedia a Brindisi dove un uomo – un turista inglese di 48 anni – e il dipendente di un lido – un 49enne di Locorotondo (Bari) – sono morti annegati nel tentativo di salvare una bimba che era in difficoltà in mare.

Brindisi, la vittima è un turista inglese

Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, il turista inglese stava trascorrendo la giornata, insieme alla famiglia, in un tratto di spiaggia libera a Brindisi: all’improvviso, però, sia la figlia che il nonno della piccola non sarebbero riusciti ad uscire dall’acqua e così l’uomo avrebbe tentato di salvarli. A quel punto il dipendente di un lido delle vicinanze, accorgendosi che il turista era trascinato dalla forte corrente e che quindi era in difficoltà, è intervenuto per salvarli buttandosi in acqua. Entrambi, però, sono stati travolti dalle onde e così sono morti annegati.

Brindisi, inutili i soccorsi

Inutili tutti i tentativi di rianimare i due uomini (sia il turista inglese che il 49enne dipendente del lido): non c’è stato niente da fare nonostante l’intervento del personale medico. Altre persone in difficoltà, a causa del vento di maestrale a 10 nodi con raffiche fino ai 15, sono state soccorse dalla Guardia costiera.

In questi casi, infatti, è assolutamente sconsigliato fare il bagno.