L’hanno chiamata Hercules, cioè Ercole. La prima bufera di neve del 2014 si sta abbattendo sugli Stati Uniti, coinvolgendo circa 100 milioni di persone. E’ stata lanciata l’allerta per questa tempesta di neve in 22 stati. A New York il governatore Andrew Cuomo ha proclamato lo stato di emergenza e le principali vie di comunicazione sono state chiuse. Cuomo ha invitato la popolazione a restare a casa.

Nella sola New York sono stati cancellati 500 voli, 2.300 in tutta la nazione. Temperature polari vengono registrate in tutto il nord est. Nell’Illinois a Chicago si è scesi a -20° Celsius. Nel Massachussets sono stati chiusi tutti gli uffici pubblici; a Boston si attende quasi mezzo metro di neve ed è stato chiuso l’aeroporto Logan. In Maine e nel Minnesota il termometro ha raggiunto in alcune località i -43° Celsius (corrispondenti a -47° Farenheit).