La Posteria di Nonna Papera“, ristorante in zona Arco Della Pace a Milano, da qualche giorno sta spopolando sul web per un messaggio ambiguo apparso sulla lavagna dedicata ai menù. Che sia stato un semplice gesto di solidarietà o una provocazione bella e buona non è dato sapersi, ma di certo è valso molta pubblicità al locale.

La foto della lavagna, immediatamente rimossa da Facebook perchè segnalata dagli utenti, continua a rimbalzare inevitabilmente sui social per il messaggio provocatorio scritto a lettere cubitali:

Non serviamo pasti agli indiani in solidarietà con i nostri marò“.

Il titolare del locale Lamberto Frugoni ha esposto tranquillamente le motivazioni della sua scelta, giustificandosi a modo suo e lanciando frecciatine agli utenti indignati:

“Mi viene solo da ridere, io la mia clientela ce l’ho, non mi spaventa di certo. Era una provocazione. I miei dipendenti sono dello Sri Lanka, sono garante del mutuo di un peruviano, e io sarei razzista? Sono tre anni che questi ragazzi aspettano un processo, per caso la comunità indiana in Italia ha mai fatto qualcosa per chiedere giustizia? Ognuno di noi nel nostro piccolo deve impegnarsi, facile troppo facile mettersi su Facebook e attaccare“.

Ma i giudizi degli internauti sono perentori, tanto che c’è chi vorrebbe segnalare il ristorante a Tripadvisor: “Se cucinano come scrivono i cartelli che espongono contro il popolo indiano, statene alla larga“; “Non ci metterò mai piede, fate schifo!“; “Se riuscite a sopravvivere alla shitstorm dei marò senza fallire siete i capi del business. ottimo marketing, bravi“; “Dove possiamo prenotare??? Verrei con due amici indiani!!! Grande genio!!!“.