Assistiamo, ancora una volta, all’aggressione ai danni di un disabile. Di un soggetto debole che viene preso di mira dai suoi coetanei, a scuola, venendo brutalmente picchiato. Un nuovo episodio di bullismo, infatti, si è registrato in una scuola di Chieti dove un disabile sarebbe stato vittima di soprusi da parte di due studenti che, stando alle prime informazioni trapelate, lo avrebbero aggredito nel bagno dell’istituto scolastico riprendendo la scena con un cellulare. A fermare la furia dei due ragazzi è stata un’insegnante che ha sollecitato subito provvedimenti disciplinari nei loro confronti, subito accolti dal dirigente scolastico.

Disabile fatto cadere a terra e ripreso col cellulare

I due ragazzi – autori del pestaggio ai danni di un disabile – lo avrebbero prima seguito in bagno e poi, dopo averlo fatto cadere per terra, gli avrebbero tirato addosso dell’acqua. Non contenti, lo avrebbero persino spaventato con un accendino. Una scena che, intanto, uno dei due aveva deciso di riprendere con un cellulare, così magari da mostrarla ai suoi amici, subito dopo l’aggressione.

Fortunatamente è intervenuta un’insegnante che non solo ha consentito di prendere provvedimenti nei loro confronti ma ha anche salvato il disabile dal pestaggio, dall’ennesimo episodio di bullismo che si consuma all’interno di una scuola pubblica.