Uno stilista che diventa Ceo di uno dei brand più rispettati del panorama fashion internazionale.

No, non sto sognando e scrivo solo ed esclusivamente la pura e chiara verità.

La Ceo di Burberry Angela Ahrendts passera’ alla Apple a meta’ 2014 e indovinate un pò chi verrà nominato al suo posto?

No, non potete immaginarlo perchè non era mai successo nella storia del settore del lusso.

Christopher Bailey, direttore creativo del brand, sarà il protagonista di tutte le decisioni della maison d’oltremanica.

Un designer che cambia completamente ruolo e va a ricoprire una posizione decisamente diversa da ciò che può competere ad un creativo.

Vero è che Bailey è legato a Burberry da un rapporto molto solido più che decennale e, in questi anni, ha dimostrato una competenza fuori dal comune tanto che è a lui che viene riconosciuto il merito di aver ribaltato le sorti dell’azienda.

Non solo. Nel 2008, Bailey, assieme ad Angela Ahrendts, ha creato la Burberry Foundation, con l’obiettivo di dedicare risorse globali per aiutare dei giovani a realizzare i propri sogni e raggiungere i propri scopi attraverso il potere della loro creatività.

Come avrete capito il designer non è l’ultimo arrivato, bensì una persona con capacità enormi che lascerà il segno nel settore moda.

Essere Ceo, però, è qualcosa di diverso. Ciò che ora il mondo del lusso si chiede è: sarà in grado Christopher di ricoprire un incarico con responsabilità così grandi e, soprattutto, variegate?

Nel frattempo, chapeau a lui e all’azienda che sta dimostrando una voglia di cambiamento incredibile.

In bocca al lupo Christopher.

(Valentina su Lookdarifare)