Momenti di paura per l’ex presidente degli Stati Uniti George H.W. Bush, 91 anni, ricoverato all’ospedale di Portland dopo esser rimasto vittima di una brutta caduta nella sua casa in Maine, che gli ha procurato la frattura di una vertebra del collo. Lo ha reso noto con un Tweet il suo portavoce, Jim McGrath. “Le sue condizioni sono stabili – ha scritto McGrath – sta bene ma avrà bisogno di un collare” cervicale.

I media hanno reso noto che al momento dell’incidente Bush padre si trovava nella residenza estiva di famiglia, a Kennebunkport, pittoresca cittadina affacciata sull’Oceano Atlantico. Nonostante la rovinosa caduta non avrebbe mai perso i sensi, ma sulla dinamica dell’incidente non sono stati finora rivelati ulteriori dettagli. Accanto all’ex presidente la moglie Barbara (90 anni), mentre sono stati immediatamente avvertiti  i numerosi figli, tra cui George W. Bush e l’attuale candidato alla Casa Bianca per il 2016 Jeb Bush.

L’ex politico repubblicano da diversi anni soffre infatti di una forma di morbo di Parkinson che lo costringe su di una sedia a rotelle. All’ospedale di Portland le sue condizioni sono definite «stabili», ma se pur non in pericolo di vita, la recente caduta si somma ai problemi respiratori che gli costarono, nel dicembre 2014, una settimana di ricovero a Houston, in Texas.  41 esimo presidente degli Stati Uniti, in carica dal 1989 al 1993, alla veneranda età di 91 anni, George H.W. Bush è al momento il più anziano ex inquilino della Casa Bianca vivente, ma nonostante gli acciacchi dell’età e la malattia, lo scorso anno festeggiò il compleanno lanciandosi col paracadute proprio a Kennebunkport.