L’Italia si prepara ad affrontare i giorni più caldi dell’estate 2015. Da venerdì 17 a domenica 19 luglio l’ondata di caldo africano ribattezzata Caronte raggiungerà infatti il suo picco, con temperature che supereranno i 41°C in diverse città italiane.

A peggiorare la situazione, secondo i meteorologi, sarà l’alto tasso di umidità che farà aumentare fino a 5-6°C la temperatura percepita rispetto a quella reale, creando gravi disagi alla popolazione. A Firenze mercoledì scorso sono stati percepiti ben 47°C a fronte di una temperatura effettiva di 38°C.

Ad annunciare l’ondata di caldo record in arrivo è il portale Ilmeteo.it:

Sarà una vera e propria “Hot Storm”, una “tempesta” di caldo eccezionale! L’aria caldissima proveniente dall’entroterra algerino, attraversando il Mediterraneo si caricherà di umidità e allora ecco che l’afa diverrà via via più intensa col passare dei giorni e farà sì che il corpo umano percepisca temperature più alte di 4/6° rispetto a quelle reali.

Nei prossimi 3 giorni l’afa si farà insopportabile soprattutto al Centro-Sud e nelle grandi città del Nord Italia. Le situazioni più critiche si vivranno nelle città di Bari, Firenze, Napoli, Roma, Trieste, Venezia e Verona. In queste città, infatti, la temperatura si manterrà al di sopra dei 37° C per diversi giorni.

Le temperature purtroppo resteranno alte nelle ore notturne, causando insonnia e facendo lievitare i consumi di elettricità. A preoccupare gli esperti è anche la siccità: in molte regioni italiane, infatti, non piove da oltre un mese e si profilano danni ingenti per l’agricoltura.

Caldo africano: nessuna tregua all’orizzonte

Secondo i meteorologi l’ondata di caldo africano non si placherà neanche la prossima settimana. Caronte continuerà infatti a pompare aria calda sulla Penisola. Le temperature non accenneranno a diminuire. Il termometro si manterrà sui 34-36°C in gran parte d’Italia.

Per godere di un clima più fresco, bisognerà attendere la fine di luglio, quando l’ondata di caldo africano portata da Caronte esaurirà il suo effetto. Ad agosto l’afa dovrebbe offrire una tregua, anche se le temperature si manterranno alte, intorno ai 28-30°C nelle regioni settentrionali e sui 31-33°C nelle regioni meridionali.