Il calendario Pirelli compirà il prossimo anno il mezzo secolo di scatti e successi e, per festeggiare, ha deciso di rispolverare delle inedite fotografie firmate Helmut Newton. Nessuna nuova immagine, quindi, per il 2014, ma la riscoperta del lavoro del famoso fotografo tedesco che nel 1986 aveva prestato il suo occhio per Pirelli, ma era rimasto custodito nell’Archivio storico della società.

Dopo quasi 30 anni Pirelli ha deciso di pubblicare quel calendario, cogliendo anche la fortunata coincidenza del datario 1986, identico a quello del 2014. Sono così proposte 12 foto d’autore in bianco e nero, corredate da 29 immagini di backstage che restituiscono quella storica produzione realizzata tra Montecarlo e il Chianti nel 1985. E’ proprio tra le vigne e la campagna senese che Newton trova la luce giusta per il suo calendario e la strada diventa la via di fuga prospettica per donne giunoniche, che ricordano quelle del neorealismo cinematografico italiano.

Nel 1986 – ha spiegato il presidente di Pirelli Marco Tronchetti Proveraci furono due shooting, uno fatto da Pirelli Uk, l’ideatrice del calendario, e uno in Italia. Alla fine venne scelto il lavoro di Londra con gli scatti dell’americano Bert Stern. Quelle di Newton però sono foto speciali e ci sembrava che il 50mo calendario meritasse una scelta speciale”.”E’ una giornata particolare – ha detto Tronchetti – quello per i 50 anni del Calendario, sono 50 anni del costume, 50 anni della storia della nostra azienda, 50 anni in cui c’è stata una sola interruzione per la crisi petrolifera, e 50 anni in cui sono stati prodotti 40 calendari“.