Ancora episodi inquietanti dalle scuole italiane. Dopo i blitz in tutta Italia per scovare droga negli istituti scolastici, gli inquirenti siciliani hanno indagato su un gruppo di studenti, tutti minorenni, che frequentano una scuola di Caltanissetta e che avrebbero realizzato alcuni fotomontaggi di filmati pornografici, sostituendo ai volti degli attori le fotografie di alcuni insegnanti, all’oscuro di tutto.

Fotomontaggi porno diffusi via WhatsApp

Un comportamento che costerà caro agli autori dei video i quali avrebbero diffuso questi filmati hard attraverso il servizio di messaggistica “WhatsApp”. Uno scherzo tra studenti che, però, avrebbe potuto rovinare la vita dei docenti, arrecando un danno d’immagine non indifferente. Una “bravata” che gli inquirenti di Caltanissetta hanno captato quando una delle insegnanti, vittima di questi filmati, ha scoperto tutto, vedendo che una sua foto era stata utilizzata per il montaggio. Che il suo volto, dunque, si trovasse al posto di quello di una delle attrici, protagoniste del video osè diffuso su WhatsApp.

Fotomontaggi porno, indaga la Procura di Caltanissetta

Uno spiacevole episodio che è finito nelle mani della Procura minorile di Caltanissetta la quale ha aperto un’inchiesta per individuare gli autori del filmato hard in cui i volti delle attrici sono stati sostituiti con quelli dei loro insegnanti, vittime di questa pessima “bravata”.