Nella mattinata una operazione della polizia contro la camorra nella zona di Ercolano ha portato a 23 arresti distribuiti tra due clan rivali che imperversavano da anni.

Delle 23 persone interessate dalle misure cautelari ben 9 erano già detenute. I clan che hanno subito l’intervento delle forze dell’ordine sono quelli del cartello Ascione-Papale e la cosca dei Iacomino-Birra.

Tra i reati che sono stati contestati agli uomini delle due cosche vi sono l’associazione a delinquere di stampo mafioso, detenzione illegali di armi anche da guerra (un itro AK-47, un MP-40 e due ordigni bellici F1), sequestro di persona ed estorsione.

A dare il via all’operazione denominata Freedom sono state indagini avviata sin dal 2014, che grazie, a una serie di intercettazioni sia video che audio e alcuni colloqui con pentiti in carcere, hanno portato alla definizione delle responsabilità dei due clan.

Tra coloro che hanno reso possibile la retata vi è anche Antonella Madonna, la moglie del boss Natale Dantese che aveva retto il clan Ascione-Papale, dietro le sbarre dal 2012.

A catturare l’attenzione dei pm antimafia sono state le estorsioni avviate dagli Ascione-Papale ai danni di una paninoteca, un centro scommesse nonché una rapina a una ditta per la lavorazione di pelli e stoffe, legata in qualche modo al clan rivale dei Birra-Iacomino.