I carabinieri del nucleo di Caserta hanno rintracciato e arrestato Virgilio Claudio Giuseppe, pluripregiudicato 40enne, sospettato di essere affiliato al clan di camorra dei Casalesi.

L’uomo identificato grazie al lavoro del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Caserta, diretto dal tenente colonnello Nicola Mirante è considerato un elemento importante del clan, e risultava irreperibile dal settembre 2016.

Sulla sua testa pendeva un’ordinanza applicativa di misura cautelare emessa dal gip del Tribunale di Napoli, come da proposta della locale Direzione distrettuale antimafia. Virgilio Claudio Giuseppe è infatti ritenuto essere l’autore degli omicidi di Gennaro Chiara e Antonio Bamundo, risalenti al 2000, e verificatisi a Frignano e San Marcellino, nella provincia di Caserta.

L’uomo facente parte della fazione Iovine dei Casalesi è stato trovato nella casa della suocera, nascosto all’interno di un armadio.