Nella mattinata di giovedì 15 novembre è stato arrestato dalla Polizia di Napoli, commissariato di Frattamaggiore, Rosario Guarino, 29 anni, presunto boss camorrista. L’operazione è avvenuta in un appartamento di Arzano, a nord del capoluogo. Guarino non ha opposto resistenza. Latitante dal marzo 2011, soprannominato “Joe Banana”, è accusato di essere al vertice della cosca dei “girati” della Vanella Grassi, che contende al gruppo Abete-Abbinante-Notturno-Mennella il controllo dello spaccio di droga nell’area nord di Napoli, tra i quali i quartieri di Scampia e Secondigliano. Guarino si trovava nell’elenco diffuso il 20 ottobre dei cinque latitanti per catturare i quali si invitava la cittadinanza a collaborare alle ricerche. “Sono io Rosario Guarino, mi arrendo, non sparate” – ha detto il latitante agli agenti che hanno fatto irruzione nel suo nascondiglio. Nel piccolo appartamento dove Guarino è stato arrestato non si trovavano né altre persone, né armi.

photo credit: Oscar in the middle via photopin cc