Terribile sparatoria in una moschea di Quebec City in Canada: a riferirlo è la polizia locale tramite l’account Twitter. Il presidente del centro religioso ha parlato di almeno 6 morti e 8 feriti: due le persone arrestate. Si tratterebbe, stando alle prime indiscrezioni, di un “attacco terroristico contro i musulmani”, così come riferito dal primo ministro canadese, Justin Trudeau. Al momento, però, non ci sono rivendicazioni.

Canada, commando composto da tre uomini

Il commando era composto da tre uomini armati che, entrati all’interno della moschea, hanno aperto il fuoco sui presenti, sparando all’impazzata contro i fedeli. Gli inquirenti stanno già indagando anche perché non è chiaro il movente dell’attacco.

Canada, le prime reazioni

“Stasera i canadesi piangono per le persone uccise in un attacco codardo in una moschea a Quebec City. I miei pensieri sono per le vittime e per le loro famiglie” ha scritto, su Twitter, il primo ministro canadese Justin Trudeau. Per il primo ministro del Quebec Philippe Couillard è stata una “violenza barbarica”.

Canada, forse attacco terroristico

Nella stessa moschea – in cui stanotte si è consumata la tragedia – è stata ritrovata, nell’estate del 2016, una testa di maiale che era stata lasciata sulla porta di ingresso del Centro culturale islamico.