Le Isole Canarie non sono ammirate solo per la splendida natura incontaminata, le spiagge dorate e le acque limpide. Questi luoghi mozzafiato del Pianeta, al largo dell’Oceano Atlantico, sono infatti mete sempre più gettonate per via del costo della vita davvero ridotto. Basti pensare come la benzina costi solamente 1,08 euro al litro, mentre un pacchetto di sigarette può essere acquistato con soli 2,30 euro. Per quale motivo, tuttavia, queste Isole presentano prezzi ben più vantaggiosi rispetto al resto dell’Europa, di cui fanno parte?

La risposta è nell’istituzione della ZEC, ovvero della Zona Especial Canaria: si tratta di un regime economico speciale, previsto dal 2000, dove è presente una bassa tassazione allo scopo di promuovere lo sviluppo economico e finanziario delle isole, così da attrarre il turismo, investitori esteri e alimentare le attività produttive locali. Per le imprese, ad esempio, è prevista un’aliquota del 4%, esistono poi fondi d’investimento speciali e l’IVA, la locale IGIC, pesa per il 5% sull’imponibile. Tale regime sarà in vigore fino al 2026, così come da recente proroga.

Fonte: Motori.it