Ha trascorso ben 72 ore sottoterra, dopo essere caduto in una buca. È questa la vicenda che ha coinvolto un Pastore Tedesco di 12 anni, tratto in salvo allo stremo delle forze nella città statunitense di Parkville, nei presso di Kansas City.

Il cane, chiamato Maverick, è solito girovagare nel giardino di casa e, di tanto in tanto, si allontana di qualche metro dalla sua abitazione, per poi tornare sempre dai proprietari. Qualcosa, però, lo scorso 30 gennaio è andato scorso: il quadrupede non ha fatto ritorno a casa. Così Van Valkenburgh, la proprietaria, è decisa di passare alla ricerca, anche richiedendo l’aiuto dei social network. Camminando in una via di campagna limitrofa alla sua zona di residenza, la donna ha udito un flebile guaito e, così, quanto accaduto è apparso chiaro: il cane, con ogni probabilità, era caduto in un fosso o in una buca del terreno. Con l’aiuto del marito, si è cercato di rimuovere l’animale dalla sua trappola sotterranea ma, dato il terriccio scivoloso, a ogni tentativo il quadrupede sembrava sprofondare sempre di più. Chiamati i vigili del fuoco della Southern Platte Fire Department, tuttavia, il salvataggio è perfettamente riuscito: la squadra di soccorso ha scavato un foro in direzione opposta al muso del cane, affinché si impedissero ulteriori cedimenti del terreno. Estratto dopo diverse ore di lavoro, Maverick è stato immediatamente condotto dal veterinario e, dopo qualche giorno di comprensibile convalescenza, si è rimesso subito in forma.

Fonte: Huffington Post