È la tendenza del momento di tutti gli appassionati di fotografia; Si scrive “urbex” ma si legge “esplorazione urbana”. L’idea è quella di immortalare edifici dismessi e spazi abbandonati che rimangono nascosti dietro le quinte delle città.

Canon Italia, da sempre attenta alle sperimentazioni nell’arte fotografica, è andata alle porte di Milano alla scoperta di luoghi nascosti che suggeriscono ispirazioni post industriali e raccontano storie che emergono dal passato e si proiettano verso il futuro in una dimensione inedita.

Varcando la soglia delle Acciaierie Falck, in compagnia dell’instagrammer Riccardo Zanutto e numerosi giornalisti e appassionati, Canon Italia ha esplorato una Milano Off Limits.

Lo stabilimento abbandonato e il vasto circondario, fatti da contrasti tra le rovine del passato e i piani di trasformazioni del futuro, hanno offerto il panorama urbano ideale per la questo tipo di fotografia. I luoghi abbandonati sono tipici per raccontare le suggestive situazioni underground.

Al fianco di Riccardo Zanutto, Canon Italia ha realizzato una guida scaricabile che offre una serie di consigli e pratici suggerimenti su come catturare e realizzare le immagini migliori. La guida fa parte di una “collana” che esplora altre città europee come Londra, Parigi, Berlino, Rotterdam e Barcellona.

L’intento della guida, ispirata alla brand campaign “Come and See”, è quello di incoraggiare tutti gli appassionati di fotografia a guardare in profondità e a scoprire le affascinanti storie che si possono descrivere ogni giorno attraverso delle istantanee grazie alla tecnologia Canon. Che permette di immergersi nella urbex experience e catturare incredibili foto e video.

Le guide potranno essere presto scaricate dal minisito Canon che raccoglie, inoltre, tutto il materiale della campagna “Come and See” come: i video insieme agli influencer, i panorami “urbex” mozzafiato, i racconti, le informazioni sui prodotti e i consigli sulle tecniche fotografiche.