Inutile che io sia qui a ricordarvi che mancano solo due giorni alla notte più glitterata dell’anno perché siete già abbastanza in ansia (come me) su cosa indossare a Capodanno (qui i consigli della nostra Silvia Raffa).

Optare per la sobrietà con il sempre caro tubino nero e qualche accessorio “sbrilluccicoso“? (tra i termini del 2014 “sbrilluccicoso” sarà trend topic di Twitter, io ve l’ho detto)

Regalare a tutti un po’ di fortuna con un total look rosso scarlatto? Oppure osare e farsi cadere addosso una manciata di brillantini e strass tanto da fare giorno all’una di notte?

Difficile, ragazze mie, rispondere a tutti questi interrogativi perché il vostro outfit dipenderà anche dal vostro stato d’animo di quella sera.

Qualcuna di voi allora si aspetterà qualche consiglio sugli accessori ed in particolare sulle calzature vista la mia predisposizione e le mie origini: una vita in mezzo a pile di scarpe e un background che mi porta a riconoscere spesso la non qualità nelle boutique più cool delle grandi città fanno dei miei occhi degli attenti scrutatori e, per questo, ho sempre amato mettere a vostra disposizione, mie deliziose fanciulle, le mie “competenze” in fatto di scarpe.

Stavolta, però, ci ho riflettuto bene. Sarà perché sono appena tornata da una vacanza in giro per l’Europa e ne ho viste di tutti i colori in fatto di abbinamenti, sarà perché mi sento un po’ più “vecchia”, vorrei elargire consigli non scontati che provengano dal cuore e dal buon senso.

Esatto, il miglior accessorio che potrete sfoggiare nella notte più luminosa dell’anno è il buon senso.

Mi spiego. Siete abituate a portare tacchi stratosferici tutto l’anno (per via del lavoro o semplicemente perché sono la vostra passione)? Non abbinate al vostro tubino stivali piatti che arrivano fino al ginocchio solo perché li avete ricevuti per Natale e volete far piacere a chi ve li ha regalati.

Adorate uno stile casual con qualche tocco importante e vi vengono le vertigini se il tacco prende un’altezza che supera gli 8 centimetri? (ogni riferimento a me stessa è puramente casuale)

Non osate con décolletes stratosferiche: bellissime sì, ma a chi vi guarderà farete l’effetto di essere degli struzzi che camminano sulle proprie uova, cioè qualcosa di davvero nauseante.

Non rinnegate il vostro stile solo perché è una notte magica e allora “occorre osare per forza“: il miglior modo per sorridere davvero al 2014 è essere voi stesse, con le vostre abitudini, le vostre scelte, giuste o sbagliate che siano, ma sempre vostre. Vere.

Buon 2014 a tutte voi.

(Seguite Valentina su Google Plus e Twitter)