In occasione di Capodanno e delle festività di Natale, la città di Torino presenta tutti gli anni numerose iniziative che, inaugurate nei primi giorni di dicembre con i tradizionali mercatini di Natale, culminano negli eventi della Notte di San Silvestro organizzati dai diversi locali e con la grande festa di Capodanno in piazza San Carlo.

Nello specifico, quest’anno la città dedicherà il Capodanno ad un appassionante viaggio nella storia della musica dance degli ultimi 85 anni, dallo swing americano all’elettronica berlinese. Appuntamento dunque nella tradizionale cornice di piazza San Carlo, a partire dalle 21.30, per una notte tutta da ballare, condotta dal Maestro Matteo Negrin. Il Capodanno torinese di Ballando Sotto La Mole, si aprirà dunque con un’incursione negli anni Trenta, con il Lindy Hop e le note della Gatsby Orchestra: dieci musicisti con un programma interamente dedicato alla grande era delle dancing ballroom, da Duke Ellington a Count Basie, da Jimmie Lunceford a Andy Kirck. I festeggiamenti proseguirnno poi in compagnia della GianPaolo Petrini Big Band, che interpreterà il repertorio del Great American Songbook degli anni Cinquanta. Special guest della serata Matteo Brancaleoni, il più noto Crooner italiano e uno dei nuovi talenti della scena internazionale. A condurre invece il pubblico nel countdown verso il 2015 sarà Paolo Belli con la Big Band di Ballando con le stelle, che si esibirà in una performance che dallo swing porterà fino ai giorni nostri.

Ma Capodanno è anche l’occasione per raccontare i grandi appuntamenti del 2015, da Torino Capitale Europea dello Sport alle principali proposte culturali di Torino per Expo. La notte si concluderà quindi con uno speciale omaggio a Torino incontra Berlino quando, per suggellare il connubio delle due città, i padrini dell’Electro Swing italiano The Sweet Life Society affiancheranno sul palco Louie Prima, pioniere del genere in terra tedesca.