Non sarà un Capodanno come tutti gli altri, dopo quello che è accaduto a Berlino dove un uomo – poi ucciso a Sesto San Giovanni da due giovani poliziotti – è piombato sulla folla causando vittime e feriti. A Roma sono già arrivate le fioriere antisfondamento oltre a numerosi controlli di polizia con il metal detector. Il rischio è che lo Stato islamico possa programmare un attentato in Italia come ritorsione per l’uccisione dell’attentatore di Berlino.

A vigilare ci saranno più di mille uomini delle forze dell’ordine che presteranno massima attenzione soprattutto in zona Colosseo e Circo Massimo.

Capodanno, agenti in borghese nelle piazze

“Avremo 40 agenti in borghese in giro per la città con degli smartphone di ultimissima generazione che utilizzano la tecnologia Lte e che ci permetteranno di vedere in diretta quello che accade in un certo luogo direttamente da chi si trova sul posto nella nostra sala operativa” ha fatto sapere il questore di Milano, città in cui ci sarà una piazza Duomo blindata. Controlli rigidissimi anche a Torino dove è stato disposto l’impiego di metal detector ai varchi della piazza in cui si terrà il tradizionale concerto di fine anno.

Capodanno, drone hi-tech a Bologna

Più controlli anche a Firenze, soprattutto nel Piazzale Michelangelo dove è previsto il concerto di Marco Mengoni; a Bologna, invece, ci sarà un drone hi-tech. Barriere antisfondamento a Genova; botti vietati a Catania, Palermo e Pistoia.