Balenciaga oversize coat su www.brownsfashion.com

Novembre, tempo di cappotti. Anzi di maxi cappotti. Perché per questo inverno la parola d’ordine sembra essere solo una: oversize.

Dite addio alle linee che inseguono la vostra silhouette perché a far da padroni sono cappotti dalle forme morbide, che molto spesso osano anche con i colori. Si passa così da modelli dalla forma più lineare a modelli dalla forma ad uovo, sempre e comunque dalle dimensioni maxi.

Il pregio di questi cappotti è forse di stare bene su chiunque li indossi, ma è proprio giocando con i contrasti che esaltano meglio le forme. Sono infatti perfetti se abbinati a un paio di pantaloni skinny e il contrasto di dimensioni donerà al look un tocco davvero cool.

Per chi volesse osare il cappotto oltre che maxi deve essere anche colorato. Nuances forti, dal rosso al blue china: è questo che si è visto sulle passerelle, da Jil Sander a Stella McCartney. Non mancano ovviamente tinte più neutre, su tutti il cammello.

Più che una rivisitazione del più classico dei capi, questa è una vera e propria rivoluzione: abbandonando le linee canoniche, i tagli diventano molto spesso fluidi e invitano a giocare con sovrapposizioni e contrasti senza venire meno in termini di eleganza e femminilità.

Osare ma soprattutto destrutturare, dimenticando le vecchie regole delle proporzioni. E per farlo basta un cappotto.