Succede all’aeroporto Orio al Serio dove i capricci di una bambina di quattro anni hanno tenuto in “ostaggio” circa 200 passeggeri – per più di mezz’ora – che sono rimasti bloccati su un aereo della compagnia Ryanair. Il motivo? In fase di atterraggio, a Bergamo, la piccola non avrebbe voluto allacciarsi la cintura di sicurezza nonostante i continui inviti da parte delle hostess del velivolo Ryanair proveniente dallo scalo di Catania. A sostenere i capricci della bambina di 4 anni ci sarebbe stati anche i suoi genitori che non avrebbero fatto nulla per convincerla a rispettare le regole e a dare ascolto al personale di bordo. Anzi, avrebbero dato ragione alla figlia “capricciosa” al punto da mettersi contro il comandante che non è riuscito a fargli cambiare idea. E così sono passati dalle parole ai fatti.

Una bambina non voleva allacciarsi la cintura di sicurezza

Il velivolo della Ryanair è atterrato regolarmente all’aeroporto di Orio al Serio ma è rimasto in pista per circa mezz’ora nell’attesa che arrivasse la polizia di frontiera, allertata dall’equipaggio. Il pilota, dunque, ha fatto valere le sue ragioni e, ad andarci di mezzo, sono stati circa 200 passeggeri che hanno dovuto subire non solo un ritardo ma anche i capricci della bambina che non voleva allacciarsi la cintura di sicurezza.