A poco più di un mese dal Natale, siamo già pronti a festeggiare una ricorrenza in cui naturalmente il cibo, in particolare i dolci, saranno i protagonisti assoluti: struffoli, graffe, bombe alla crema, castagnole, chiacchiere, tutto in perfetto stile italiano; d’altronde il Carnevale in alcune località del Belpease si celebra da tempo immemore ed è una tradizione molto importante, vedi per esempio: Venezia, Viareggio, Putignano, Ivrea e Foiano.

Io sono solita considerare il Carnevale come il periodo in cui chi ha uno stile out, troppo eccentrico, o non adatto alla propria persona, si mescola alla popolazione di buon gusto senza dare nell’occhio ed è quindi una buona occasione per chi ha un pessimo outfit, di attirare l’attenzione o fare colpo su qualcuno.

Personalmente, questa ricorrenza rievoca un po’ le mie fantasie di bambina: adoravo andare a Putignano a vedere i carri enormi, tutti colorati, le donne vestite come principesse o donne d’altri tempi, gli uomini in calzamaglia. Chissà quanto erano felici questi ultimi di indossare comodissime tutine sottovuoto.

Proprio per questo una parte di me si vestirebbe ancora da Spongebog, da spazzolino rotante Oral B, o da dentifricio, da spugna ballerina, o da Oreo, qualcosa di buffo e divertente che faccia ridere tutti insomma.
Ma poi ritorno in me e penso con lucidità ad un modo glamour per travestirsi a Carnevale. Ecco alcune mie idee facilmente realizzabili e di grande effetto.

I classici elfi, fatine e principesse si possono realizzare semplicemente con un vestito elegante, magari lungo sotto le ginocchia, meglio se fino alle caviglie, e semplicemente con un cappello adatto. Quindi in questo caso io darei molto importanza all’accessorio per distinguere il personaggio.

Poi ci sono le eroine: Cat woman, Wonder Woman e la mia preferita eroina del momento, la gettonatissima, trendissima Katniss Everdeen (protagonista della fantastica saga degli Hunger Games).

Per Cat Woman è semplicissimo: bastano una tutina nera aderente intera o leggins neri e canotta aderente, stivali molto aggressivi, capelli tiratissimi in uno chignon e un trucco molto scuro, sulle tonalità del nero e marrone.

Stessa cosa per Wonder Woman: non è il caso di andare in giro in mutande quindi opterei sempre per un leggins magari con la bandiera americana stampata (sugli store online se ne trovano tantissimi). I capelli però sciolti e mossi. Trucco meno intenso sugli occhi ma rossetto rosso fuoco sulle labbra.

Mentre per interpretare Katniss Everdeen secondo me si potrebbe scegliere un pantalone verde militare magari con delle tasche laterali o per una versione più sexy dei leggins, una t shirt nera e un giubottino di pelle nero. Per una versione più sportiva invece sono perfetti un bel paio di anfibi, oppure un tronchetto nero. Naturalmente la treccia laterale è fondamentale.

Io trovo molto elegante anche solo il fattore maschera. Ci sono delle maschere davvero molto belle che se indossate con un semplice tubino regalano fascino e una dose di mistero mille volte superiore a quella di un travestimento intero. Ovviamente se volete puntare sulla maschera fate molto attenzione al trucco occhi e ai capelli.
I capelli faranno da cornice al viso quindi o sciolti o legati l’importante è che siano sistemati perfettamente, mentre gli occhi sono la prima cosa che una persona guarda quando ha di fronte un soggetto mascherato. Cercate di rendere i vostri occhi magnetici con un trucco scuro, uno smokey eyes sul grigio e nero.

Adesso, a voi la scelta! Io intanto vado a prepararmi il mio costume da spazzolino rotante.
Buon Martedì grasso a tutti. Ed essendo “grasso” siamo tutti perdonati in caso di un’abbuffata a tavola, infondo non è colpa nostra se si chiama così, quindi approfittiamone senza farci venire i sensi di colpa.

photo credit: Giovanni ‘jjjohn’ Orlando via photopin cc