Anna Maria Cancellieri si dimetterà prima di ottenere la fiducia alla Camera. La notizia, che sconvolge il mondo politico italiano, arriva direttamente dal Financial Times, quotidiano anglofono che raramente sbaglia quando si espone in modo così deciso. Il Guardasigilli è entrata nell’occhio del ciclone ormai da diverse settimane, per quella sua telefonata che avrebbe, di fatto, aiutato Giulia Ligresti. A questo si aggiunga il fatto che la Cancellieri ha anche mentito, visto che fu proprio lei a telefonare e non Antonino Ligresti come riferito in precedenza.

Mercoledì si discuterà sul voto di sfiducia che il Movimento Cinque Stelle ha presentato alla Camera, ma la notizia è che, ancora prima del voto, il ministro della Giustizia potrebbe dimettersi. Al momento, in procura a Torino, sta per iniziare l’incontro sul caso tra il procuratore capo Gian Carlo Caselli e i pm Vittorio Nessi e Marco Gianolio, titolari dell’inchiesta su Fonsai. Il Guardasigilli, a breve, potrebbe finire nel registro degli indagati.