Lo picchia, lo colpisce con un pugno al viso e gli frantuma gli occhiali che portava ferendolo ad un occhio. Questo il risultato di una rissa tra due giovanissimi che trae origine da alcuni presunti apprezzamenti espressi dalla vittima nei confronti della fidanzata dell’aggressore. Sono tutti minorenni.

Catania, l’aggressore è fuggito via

A richiedere l’intervento del fidanzato, che ha fatto in modo di incontrare la vittima, sarebbe stata proprio la ragazza, oggetto di attenzioni da parte della vittima. L’autore del reato, notando il grave danno cagionato, si è dato alla fuga senza prestare soccorso, stando ad una prima ricostruzione degli inquirenti.

Catania, a soccorrere la vittima alcuni studenti

Un’aggressione che si è verificata alle 7.40 del mattino nei pressi di un noto bar ubicato sul lungomare di Catania vicino alla scuola frequentata dai tre giovani coinvolti. Sono stati proprio alcuni studenti ad allertare il 118 che è giunto sul posto con un’ambulanza. Il giovane, poi, è stato trasportato al pronto soccorso dove gli è stato riscontrato un “pregresso trauma cranico e facciale da aggressione con fratture multiple delle ossa nasali”. La prognosi è di 21 giorni, salvo complicazioni.

L’aggressore è accusato di lesioni personali.