E’ un episodio quasi surreale quello accaduto a Catania dove un ladro ruba una borsa all’interno di un auto parcheggiata ma non si accorge di aver perso il cellulare. A ritrovarlo è la vittima stessa che ha immediatamente chiamato le forze dell’ordine consegnando lo smartphone incriminato che sullo schermo riportava il selfie dell’uomo – poi risultato essere il ladro – con un bambino. E c’è di più: il malvivente, intanto, era tornato indietro, facendo lo stesso tragitto compiuto per rubare la borsa, alla ricerca del suo cellulare.

Ad incastrarlo è il suo smartphone

Il ladro “maldestro” non è altro che un 31enne catanese il quale, aiutato da un complice, ha preso di mira la 76enne che ha subito allertato i carabinieri. Un ladro che, dunque, si è “incastrato” con le sue stesse mani: nella fretta di essere scoperto, ha lasciato sul “luogo del delitto” il suo smartphone con tanto di foto in bella vista. Così è stato davvero semplice (ed immediato) rintracciarlo e ammanettarlo.

Sullo smartphone la foto del ladro con un bambino

L’uomo, che adesso si trova agli arresti domiciliari, è accusato di furto aggravato in concorso. Nessuna notizia, al momento, sul complice che lo avrebbe aiutato a compiere il furto ai danni dell’anziana donna.