All’ospedale Garibaldi di Catania sono stati rubati tutti i giochi destinati ai bimbi ricoverati nel reparto di pediatria. Un fatto duramente condannato dal primo cittadino Enzo Bianco che ha chiesto ai suoi concittadini di avviare una nuova raccolta di giocattoli. “I catanesi, con la loro generosità, potranno dare ad una vicenda triste e squallida uno splendido finale. Sono certo che i catanesi sapranno impegnarsi per tutti i bimbi in ospedale. Per questo, con l’assessore Salvo Di Salvo e molti altri che si sono immediatamente attivati, stiamo lavorando per approntare punti di raccolta sia in Municipio che in tutte le sei circoscrizioni cittadine” ha dichiarato.

Giochi rubati all’ospedale Garibaldi

Un atto meschino che ha privato i bimbi ricoverati nel reparto di pediatria dei loro giochi (raccolti da un’associazione di volontariato), quelli che servivano per farli soffrire meno, per alleviare il loro dolore. E, invece, qualcuno ha pensato di rubarli, privando i piccoli di un Natale gioioso. Per questo motivo il sindaco di Catania Enzo Bianco ha lanciato un appello per la raccolta di giocattoli non solo per l’ospedale Garibaldi – in cui è avvenuto lo spiacevole fatto – bensì per tutti i nosocomi del capoluogo etneo.

Appello per una nuova raccolta di giochi

Con una nuova raccolta di giochi i catanesi “daranno un momento di gioia, una carezza a questi bimbi”: “Il nostro appello è rivolto a tutti i cittadini ma già alcune aziende si sono dette disponibili ad aderire” ha concluso il primo cittadino di Catania.