All’ospedale “Vittorio Emanuele” di Catania 10 soggetti hanno aggredito il medico di turno poiché avrebbero voluto conoscere l’identità di un paziente ricoverato a seguito di un incidente stradale. A capeggiare la spedizione punitiva (come mostra il video pubblicato in esclusiva da Tribù Press, ndr) un 47enne a cui la donna, che era alla guida di uno scooter e che poi era stata ricoverata al nosocomio di Catania, avrebbe investito l’auto parcheggiata.

Catania, medico picchiato selvaggiamente

Una volta che il medico si è rifiutato di fornire l’identità della donna ricoverata, è stato picchiato selvaggiamente. Immediato l’intervento delle forze dell’ordine che hanno intercettato gli aggressori in via Plebiscito: così sono stati identificati.

Catania, diffuso il video del pestaggio

Il 47enne, non contento, prima ha avanzato da solo la richiesta al medico, poi – al primo diniego – è tornato in compagnia di un parente che si sarebbe qualificato come operatore del 118. In quel momento è stato colpito violentemente con un pugno: la vittima, infatti, ha riportato un edema alla regione orbitale e alla regione fronto parietale.

Catania, indagini in corso

La Questura ha fatto sapere che sono in corso indagini anche sul sedicente operatore del 118 che, sebbene si trovasse fuori servizio, avrebbe utilizzato il proprio codice d’ingresso per far accedere il 47enne, insieme al quale si è  presentato al medico poi malmenato, nell’area riservata dove il pubblico non può entrare.

L’operatore del 118, dunque, avrebbe fatto un uso indebito della dotazione di servizio per scopi privati oltre ad aver avuto un ruolo nell’intimidazione nei confronti del dirigente medico.