Paura all’Ospedale Cannizzaro di Catania dove un uomo – intorno alle 10 del mattino presso il reparto di Ginecologia – ha aggredito, ferendola al polso destro e ad una caviglia, un’infermiera che gli aveva vietato l’ingresso alla stanza dov’era ricoverata la moglie, fuori dall’orario di visita. L’uomo, a quel punto, ha preso il passeggino – con cui era arrivato al nosocomio del capoluogo etneo – e l’ha scagliato contro l’infermiera, introducendosi all’interno della stanza di degenza del reparto.

Infermiera aggredita, escalation di violenze a Catania

Subito dopo l’uomo è stato prelevato e ammanettato dal personale della Polizia di Stato in servizio presso il presidio del pronto soccorso dell’Ospedale Cannizzaro di Catania alla quale è giunta in ausilio una volante allertata dalla sala operativa della Questura che si trovava nei pressi del nosocomio per la consueta vigilanza. L’aggressore è stato immediatamente condotto in Questura e rinchiuso all’interno della camera di sicurezza in stato di detenzione: il pubblico ministero ha disposto il processo per direttissima.

Infermiera aggredita, processo per direttissima

La “colpa” dell’infermiera è stata quella di aver applicato il regolamento dell’ospedale, esigendo che i parenti dei degenti rispettassero le norme relative agli orari di visita in ospedale. Non è la prima volta che in un nosocomio siciliano si registrino episodi di violenza.