“zoo e circhi vanno aboliti, non costruiti. Lego vergogna!” sono queste le parole stampate sullo striscione affisso alla sede della Lego s.p.a. di Lainate (Milano). Alcuni militanti dell’associazione “centopercentoanimalisti” accusano la nota casa dei mattoncini colorati di riprodurre circhi e zoo tra le costruzioni per bambini.

“ci chiediamo come un nome prestigioso come la lego possa aver partorito l’idea di produrre giochi diseducativi di questo livello” affermano gli animalisti sul forum della loro associazione “i bimbi penseranno che sia normale per gli animali essere strappati alla loro natura per finire detenuti in uno zoo o rinchiusi nelle gabbie dei circhi e costretti con la violenza ad esibirsi davanti a un pubblico.”

Gli associati chiedono quindi, a gran voce, che venga fatto un passo indietro, che la lego si renda conto dell’enorme danno che indirettamente sta arrecando agli animali e che ritiri dal mercato tutte le confezioni dei giocattoli di questo genere.