Una donna cinese ha tentato di vendere la figlia di un anno al miglior offerente, il tutto in pieno giorno nella cittadina di Fuzhou. Un gesto di disperazione, fortunatamente non andato a buon fine, per raccogliere il denaro per un intervento chirurgico urgente per il marito. Il tutto nell’indifferenza dei passanti, nonché di chi dovrebbe provvedere al benessere di questa famiglia.

L’uomo, oggi ricoverato in ospedale, qualche tempo fa è caduto da un ponteggio mentre lavorava. Necessita ora di una chirurgia salvavita dal costo di 10.000 dollari, una tariffa che spetterebbe al datore di lavoro. Datore che si è però dato alla macchia: non sarebbe più raggiungibile e non avrebbe lasciato tracce di sé, catapultando una famiglia nella disperazione più completa. Al momento le autorità non hanno avanzato alcuna accusa alla coppia, sebbene in passato simili casi siano stati fortemente sanzionati: lo scorso anno un uomo tentò di vendere un neonato in cambio di un iPhone, mentre qualche mese fa due giovani sono stati multati di 5.000 dollari per aver pubblicato annunci per la cessione a pagamento di un bimbo non ancora nato.

Fonte: Daily Mail

Immagine: Baby feet in mother hands close up via Shutterstock