Circa centotrenta sciatori sono rimasti bloccati sulla funivia di Cervinia a causa del forte vento. Il soccorso alpino della Regione Valle d’Aosta ha già fatto sapere su Twitter che tutti stanno bene e che le procedure di evacuazione sono già state messe in atto, consentendo di mettere al sicuro parte delle persone che in quel momento si trovavano sui vagoni della funivia.

Insomma, nonostante l’inevitabile tensione, tutto sarebbe sotto controllo e a Cervinia guide e soccorritori stanno lavorando affinché tutti gli sciatori coinvolti vengano riportati a terra e dati in consegna ai mezzi battipista. Per concludere tutte le operazioni ci vorrà ancora del tempo, anche perché le temperature sono piuttosto rigide e le raffiche di vento si fanno sentire. Il tutto è poi avvenuto ad un altezza che varia tra i 2300 e i 2800 metri.

La procedura di salvataggio durerà ancora a lungo perché i soccorritori devono salire con scale e poi calarsi lungo il cavo con le carrucole. Il salvataggio viene dunque effettuato da terra, sfruttando i piloni.

I turisti già evacuati hanno raccontato la loro personale esperienza. Uno di loro, in particolare, ha riferito che un forte vento si è improvvisamente abbattuto sulla funivia di Cervinia , attorno alle 15:30, facendo ondeggiare le cabinovie. Un episodio che non ricorda essersi mai verificato in tutti gli anni in cui ha avuto modo di frequentare Cervinia.