Un autogol allo scadere regala la vittoria al Milan

Il Milan avanti per due reti a zero riesce a farsi rimonatare ma nel finale grazie ad un autogol la squadra allenata da Luciano Spalletti prede di misura.
Il Milan parte subito bene e dopo soli 13 minuti passa in vantaggio grazie ad una punizione di Emanuelson deviata in rete dalla barriera, i rossoneri soembrano scatenati e tre minuti dopo il giovane El Shaarawy dopo aver ricevuto una pallone da Boateng sulla trequarti parte in azione solitari e si presenta davanti al portiere avversario dopo aver saltato tre giocatori e non sbaglia.
La squadra di Massimiliano Allegri cerca di amministrare il gioco ma lo Zenit di San Pietroburgo non svuole sfigurare davanti ai proprio tifosi e dopo una paio di interventi miracolosi di Abbiati gli uomini si Spalletti accorciano le distanze al 47esimo con Hulk che non lascia scampo ad Abbiati da dentro l’area di rigore.
Ad inizio ripresa la musica non cambia, Abbiati super protagonista anche se dopo quattro minuti Shirokov insacca di testa su azione da calcio d’angolo nella quale il portiere rossonero si è fatto trovare inpreparato.
Il risultato sembra archiviarsi con un pareggio esterno per il Milan ma al 31esimo del secondo tempo nel tentativo di disturbare Pazzini Hubocan insacca nella propria porta.
Di seguito troverete il video della partita: