Said Kouachi, uno dei due fratelli jihadisti francesi autori della strage nella redazione di Charlie Hebdo, è stato sepolto a Reims nella notte. Il corpo di Said è stato seppellito in una tomba completamente anonima situata in un cimitero francese di cui non si conosce l’ubicazione. Il motivo della segretezza di queste informazioni è legato alla paura che il luogo prescelto per la sua sepoltura possa diventare sito di pellegrinaggio, fanatismo e profanazioni.

Al rito funebre erano presenti solo alcuni membri della famiglia di Said e Chérif tenuti sotto stretta sorveglianza della polizia. Assente, invece, è stata la moglie del terrorista che non ha preso parte alla sepoltura per mantenere l’anonimato più completo. Il primo cittadino di Reims, Arnaud Robinet, si era inizialmente opposto all’inumazione nella sua città, ma dovendo stare alla legge che imponeva che Kouachi, vissuto per due anni in città, fosse sepolto proprio in Francia, il sindaco ha ottenuto la garanzia di anonimato per evitare il rischio di problemi di ordine pubblico.

Il fratello Chérif, invece, dovrà essere sepolto nel comune di Gennevilliers dove risiedeva con la moglie. In merito ad Amedy Coulibaly, il terzo jihadista artefice della morte della poliziotta a Montrouge e del sequestro di ostaggi nel supermarket Kosher, non sono ancora state divulgate le scelte della famiglia.

Foto InfoPhoto