Spunta un nuovo video sui responsabili del massacro al Charlie Hebdo, l’attentato che ha portato alla morte di 12 persone, tra cui quattro vignettisti storici della rivista satirica. Il filmato amatoriale riprende gli attimi immediatamente successivi alla strage, con i fratelli Kouachi pronti a salire sul veicolo rubato per poi scontrarsi con la polizia.

La scena è la medesima che ormai da giorni circola sugli organi di stampa mondiali, solo ripresa da una diversa angolazione. E spuntano dei nuovi e inquietanti dettagli, dalla calma apparente dei killer, all’estrema convinzione nell’uso delle armi.

I due fratelli mostrano una freddezza senza pari: prima di risalire in auto, caricano adeguatamente i fucili, per nulla spaventati dall’arrivo degli agenti. E uno dei due si lancia in un’improvvisata rivendicazione pubblica: «Abbiamo vendicato il profeta Maometto!», urla in direzione dei palazzi affacciati sulla via.

Quindi iniziano la fuga: incrociata l’auto della polizia, sopraggiunta in direzione opposta, sparano senza pietà sul parabrezza e causano l’esplosione di un pneumatico. Il veicolo dapprima s’arresta, quindi indietreggia spontaneamente fino a urtare un’altra automobile in sosta. Quanto basta affinché gli attentatori trovino sufficiente spazio per la fuga, anche se di breve durata: poche decine di metri più avanti, infatti, si fermeranno nuovamente per giustiziare l’agente Ahmed Merabet.

È passata una settimana dai tragici fatti che hanno sconvolto Parigi e il mondo intero, riportando il rischio del terrorismo ai tempi dell’11 settembre. E a 7 giorni di distanza il Charlie Hebdo torna in edicola, tra lacrime e coraggio: la redazione ha infatti deciso di includere nuove vignette su Maometto, a cui è stata dedicata anche la copertina. Il profeta viene raffigurato spaventato e sofferente, mentre regge un cartello con la scritte “Je Suis Charlie”. L’edizione, stampata in 3 milioni di copie, è stata tradotta in 16 lingue e sarà oggi distribuita in tutto il globo.

Fonte: Daily Mail

Immagine: SkyNews via YouTube