Secondo il bilancio tracciato da Jordi Jane – è il ministro dell’Interno della Generalitat Catalogna – il bilancio finale del ribaltamento dell’ultimo
bus di un convoglio di cinque mezzi di rientro a Barcellona da una gita a Valencia all’alba di ieri mattina è di tredici morti: due tedesche, una romena, una uzbeka, una francese, un’austriaca e purtroppo sette italiane. Uno dei primi corpi ad essere stato identificato è stato quello di Valentina Gallo. Aveva 22 anni, era originaria di Greve in Chianti, e studiava Economia all’università di Firenze, era arrivata a Barcellona a gennaio e sarebbe dovuta restarci fino a giugno.

Tra i feriti che non ce l’hanno fatta c’erano invece Elena Maestrini, 21 anni, di Gavorrano – è un piccolo comune in provincia di Grosseto -, che studiava Economia e managament, era a Barcellona da un paio di mesi, Lucrezia Borghi, studentessa ventidueenne di Greve in Chianti, e Serena Saracino, studentessa della facoltà di farmacia, 23 anni, torinese. Di lei il padre Alessandro dice che “era un angelo dai capelli lunghi, molto studiosa e ubbidente come oggi è difficile trovare. Amava molto Barcellona che però le è costata la vita e ha ucciso anche il suo papà e la sua mamma“.

A completare l’elenco ci sono Francesca Bonello, 24 anni, genovese, studentessa di Medicina, la friulana di Gemona Elisa Valent, 25 anni, e la romana Elisa Scarascia Mugnozza, che si era trasferita a Barcellona per studiare Medicina alla Facultat de Medicina-Hospital Clínic dell’Universitat de Barcelona – e la sua è una famiglia di docenti universitari. Francesca Bonello secondo il gesuita che guidava la comunità di cui lei faceva parte “era una ragazza gioiosa: subito dopo il suo arrivo a Barcellona aveva cucinato le lasagne per 100 persone. Una delle sue passioni era proprio la cucina e grazie a questo faceva festa, faceva gruppo. Adesso sarà in paradiso a cucinare per tutti“. Resta da capire quale sarà la sorte dei feriti italiani in gravi condizioni sui sei che sono stati ricoverati in diversi ospedali della regione.