Ancora novità sulla nuova modalità di pagamento del canone Rai. Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi qualche settimana fa già aveva comunicato alcuni cambiamenti importanti: dall’anno prossimo l’importo da pagare sarà diminuito da 113 a 100 euro e verrà incluso nella bolletta dell’energia elettrica. La tassa si dovrà pagare solo sulla prima casa e verrà probabilmente spalmato in sei rate, una ogni due mesi dell’anno, e non in due come era stato comunicato inizialmente.

A quanto pare, però, le novità più drastiche colpiranno gli evasori che rischieranno grosso a voler raggirare l’imposta. Secondo le indiscrezioni de “Il Corriere della Sera”, infatti, il mancato pagamento del canone comporterebbe addirittura il distacco dell’energia elettrica:

“In sostanza sarà impossibile non prevederne il pagamento, pena vivere con le candele come nell’800″.

Insomma, una bella batosta per chi, fino ad adesso, aveva sottovalutato l’importanza della tassa evitandone con noncuranza il pagamento. Da ricordare che, inoltre, non servirà neanche disdire il canone tramite raccomandata in quanto d’ora in poi il suo pagamento non sarà legato esclusivamente al possesso di un televisore, ma basterà avere uno smartphone o un tablet, cioè qualsiasi dispositivo atto a ricevere un segnale.