“Riposo assoluto” è quanto hanno prescritto i medici del Mauriziano alla neosindaca di Torino Chiara Appendino, che si è recata al pronto soccorso del nosocomio del capoluogo piemontese in preda a tosse e febbre alta. La Appendino è stata sottoposta a scopo precauzionale ad esami polmonari e test sul sangue che hanno escluso infezioni.

Alla neosindaca sono stati dunque consigliati tre giorni di riposo assoluto che non le consentiranno di presenziare agli eventi in programma oggi per San Giovanni, patrono di Torino.

Chiara Appendino stamane non era presente in Duomo e non potrà partecipare allo spettacolo pirotecnico previsto per stasera sulle rive del Po.

L’esponente del Movimento 5 Stelle è stata dimessa dall’ospedale una volta completati gli esami, effettuati dagli stessi medici che l’hanno seguita nel corso della gravidanza.

Solo tanta paura dunque per la prima cittadina di Torino, che certo avrebbe voluto festeggiare meglio la nomina.