Una disabile di 31 anni, originaria di Polignano a Bari, è morta di stenti lo scorso 6 gennaio. Un decesso che ha immediatamente insospettito gli inquirenti al punto che la Procura di Bari ha aperto un’indagine per abbandono di persona incapace, aggravato dalla morte. Sono stati i genitori, stando alle prime informazioni trapelate, a chiamare i carabinieri dopo aver trovato la figlia disabile senza vita in casa.

La vittima, stando a quanto emerso, sarebbe stata costretta a vivere in un appartamento che versava in precarie condizioni igieniche. I genitori della donna disabile sono stati indagati: per anni avrebbero rifiutato l’assistenza dei servizi sociali per la figlia.

Sul corpo della 31enne verrà eseguita l’autopsia per conoscere le cause del decesso.